Archivi e biblioteche digitali della modernità letteraria italiana

Scheda

Livello di descrizioneBanca dati
TitoloCarlo Formichi, Accademico d`Italia, "Gli italiani nel mondo. Le nuove aurore"
Data1932.07.07
Consistenza1 cc.
Contenuto"Si crede e si dice da alcuni che quando l`Italiano va all`estero deve rifiutarsi di parlare e scrivere nella lingua del paese, deve imporre la lingua italiana anche a chi non la capisce. Che nei congressi internazionali non si esiga, per dignità e decoro dell`Italia, che l`italiano sia ammesso come uno degli idiomi da * adeguare nelle discussioni e nella lettura delle comunicazioni, è troppo giusto (...) [non isolarsi!] Benito Mussolini non sapeva l`inglese e pur tra le sue infinite forbidabili cure del Governo, lo ha studiato, e oggi lo parla correttamente e correntemente `E questo sia suggel ch`ogn`omo sganni!`. Deve far parte dell`educazione di uogni buon italiano l`apprendimento delle lingue estere (...)".
Fonte"Il Popolo d`Italia", p. 3